Approfondimenti e Curiosità

Ischia e il cinema, l’isola protagonista del red carpet internazionale

Cinema mon amour. Ischia idem. Il grande schermo, qui, è sempre stato di casa. Questione di affinità elettive, l’isola ha – del resto – quel che si suol dire le “physique du rôle”.

La sua bellezza, la varietà dei paesaggi, le atmosfere. La luce, anche. “Il mio direttore della fotografia, Shane Hurlbut, mi rivelò che la luce dell’isola è persino più calda di quella di Los Angeles”, ha confessato Gabriele Muccino, che qui ha girato A casa tutti bene, ricostruendo sul Castello Aragonese di Ischia gli scorci, irresistibili, di una piccola isola immaginaria, sfondo di una grande crisi familiare.
Ma per chi voglia scoprire quanto (e come) l’isola sia stato un set a cielo aperto, l’elenco di pellicole ambientate qui è lungo e affascinante. Non a caso il termine cineturismo, che racconta la tendenza – sempre più in voga – di lasciarsi ispirare dai film per i propri viaggi, è nato da queste parti, complice un’intuizione di Michelangelo Messina, fondatore e ideatore dell’Ischia Film Festival.

Ischia Film Festival

Ischia Film Festival

A proposito, la rassegna cinematografica Ischia Film Festival celebra quest’anno la sua ventiduesima edizione: appuntamento dal 29 giugno al 6 luglio, proprio al Castello che diventa un cinema multisala open air sotto le stelle. Anteprime, grandi ospiti e mostre: un evento da non perdere.

Se vuoi rimanere aggiornato su tutti gli eventi dell’Ischia Film Festival segui gli aggiornamenti nella sezione eventi. 

Ischia e il cinema, i film più famosi ambientati sull'isola

Ischia e il cinema, dunque: in principio fu Il corsaro nero, era il 1936, il romanzo di Emilio Salgari ispirò un film di Amleto Palermi, l’isola per la verità veniva raccontata come un paradiso caraibico. Pellicola d’antan, il tema piratesco sarebbe poi tornato – in tutto il suo fascino – negli anni ’50, con Il Corsaro dell’Isola verde, protagonista Burt Lancaster, un divo ante litteram, spettacolari le scene nella baia di Cartaromana. Vasta aneddotica si accompagna al ricordo delle riprese, che coinvolsero molti ischitani. Tra questi, Aniello Di Scala, controfigura del protagonista: l’esperienza gli valse 500 lire per ogni tuffo in mare e un soprannome, “Dai tu”, poi tradotto nel ristorante di famiglia, tutt’ora aperto.

Cleopatra

Ischia nel cinema internazionale

Ma se c’è un film che, più di tutti, ha proiettato Ischia nell’immaginario internazionale è senz’altro Cleopatra, il kolossal di Joseph Mankiwwicz del 1963, quattro premi oscar e un dispendio economico senza precedenti. Sul set, che abbracciò in particolare Ischia Ponte e i Maronti, nacque una liaison tra la mitica Elizabeth Taylor e Richard Burton.

Non si può del resto raccontare il legame tra Ischia e il cinema senza lasciarsi affascinare dalle leggende e dalle storie che s’annidano dietro ogni produzione. Né è possibile, oggi, passeggiare per il borgo di Ischia Ponte senza cercare gli angoli de Il talento di Mr. Ripley. Siamo nel 1999, il cast è decisamente stellare: Matt Damon e Jude LawGwyneth Paltrow e Cate Blanchett, regia di Anthony Minghella. Tra i luoghi del set, Palazzo Malcovati, tra i più antichi edifici del borgo.
Il film è un remake di Delitto in pieno sole, uscito nel 1960, regia di René Clément, nel cast Alain Delon. Anche in quel caso, ambientazione ischitana.

A comprendere le potenzialità dell’isola sul grande schermo era stato però Angelo Rizzoli: editore e produttore cinematografico, protagonista dei magnifici anni ’60 che portarono qui, tra l’altro, le produzioni di film come Appuntamento a Ischia di Mario Mattioli (con Domenico Modugno, Franco e Ciccio e Pippo Franco) e Ischia operazione amore di Vittorio Sala (nel cast, Walter Chiari e Tony Renis). 

Del 1973 è invece un altro film indimenticabile: Avanti! di Billy Wilder, con Jack Lemmon: leggendario il suo giro in vespa sul piazzale della chiesa del Soccorso, a Forio.
Decisamente più recenti i successi de Il paradiso all’improvviso, il film di Leonardo Pieraccioni del 2003 (tra le location la Torre di Guevara e il Negombo, indimenticabile la scena con la ‘ndrezzata, il canto rituale tipico di Buonopane) e della serie I delitti del cuoco, con Bud Spencer.

L'Amica Geniale

E insieme al già citato A casa tutti bene di Gabriele Muccino (nel cast, tra gli altri, Pierfrancesco Favini, Claudia Gerini e Stefania Sandrelli), ad accrescere l’appeal dell’isola – in una sua suggestiva versione anni ’50 – è stata la serie Rai e Hbo L’Amica Geniale, ispirata ai romanzi di Elena Ferrante: le immagini, che hanno fatto il giro del mondo, esaltano il borgo di Ischia Ponte e il pontile aragonese, dove arriva il piroscafo con Lenù, e scorci in giro per l’isola, da Barano d’Ischia a Lacco Ameno.

L'Amica Geniale

Ma Ischia non è solo il set perfetto per film e serie tv: è anche un privilegiato buen ritiro per cineasti e attori. Sin dai tempi di Luchino Visconti, che qui ha a lungo vissuto alla villa La Colombaia. E ancora oggi, complici le luci dei riflettori dei due grandi eventi che colorano l’estate, l’Ischia Film Festival e il Global Film & Music Fest, l’isola diventa crocevia di star hollyoodiane e non solo, da Oliver Stone a Jeremy Irons, da Nicolas Cage a Helen Mirren, una lunga teoria di grandi nomi immancabilmente affascinati dai luoghi e dalle atmosfere dell’isola.
E di una cosa siamo certi: non finisce qui. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *