Museo Diocesano di Ischia

cultura e spirito di Ischia

Il Museo Diocesano di Ischia è un luogo di grande interesse culturale e spirituale, che custodisce le testimonianze della storia e dell’arte della Chiesa ischitana. Il museo si trova nel Palazzo del Seminario, un edificio storico che ha ospitato per secoli la formazione dei sacerdoti e degli studiosi dell’isola. Il palazzo si affaccia sul Borgo di Ischia Ponte, il cuore antico della città, dove si erge il Castello Aragonese, simbolo dell’isola.

Il MUDIS offre ai visitatori un percorso espositivo che ripercorre le tappe della vita religiosa e artistica della Diocesi di Ischia, dal IV secolo d.C. fino ai nostri giorni. Tra le opere più preziose spicca il sarcofago di Bethesda, uno di tre esemplari rimasti al mondo. Inoltre, è presente una tomba cappuccina, ritrovata nel complesso archeologico di Santa Restituta, che testimonia la presenza di una comunità cristiana sull’isola fin dai primi secoli. Il museo conserva anche dipinti, sculture, argenti e paramenti sacri provenienti dalle chiese della Diocesi, in particolare dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta, che ha raccolto i materiali provenienti dall’antica Cattedrale sul Castello e dalle altre chiese che vi sorgevano.

Il MUDIS è un museo accessibile a tutti, grazie alla sua struttura priva di barriere architettoniche. Il museo si sviluppa su due livelli: il piano terra ospita la sezione dedicata ai marmi, mentre al quarto piano si trovano le sezioni relative ai dipinti, alle sculture, agli argenti e ai manufatti. Il museo dispone anche di due sale per conferenze, una da 50 e l’altra da 150 posti, dove si possono organizzare eventi culturali e formativi.

VISITA IL SITO 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *